075.894.28.09 - 0763.393.18 caritastodi@tiscali.it

GRADUATORIA PROGETTO: Aggiungi un posto a tavola – Umbria

Graduatoria in attesa dell’approvazione del Dipartimento

GRADUATORIA PROGETTO: In Ascolto – Umbria

Graduatoria in attesa dell’approvazione del Dipartimento

CONVOCAZIONE PER I COLLOQUI DI SELEZIONE SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE PROGETTO “IN ASCOLTO” e “AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA” – CARITAS DI TODI

 

Tutti coloro che hanno presentato domanda per il Servizio Civile Universale per il Progetto “IN ASCOLTO” e “AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA” presso la Caritas di TODI, sono convocati per la procedura selettiva il giorno 30 Marzo 2021 alle ore 9.00 presso la sede della scuola IIS Ciuffelli – Einaudi – Via Montecristo 3 TODI (AULA MAGNA); le selezioni si svolgeranno per l’intera giornata.

Sono Convocati per le ore 9.00 tutti coloro che non hanno fatto richiesta per la modalità online.

Come previsto dal bando, la pubblicazione del calendario “ha valore di notifica per i singoli candidati. Il candidato che, pur avendo inoltrato la domanda, non si presenta nei giorni stabiliti senza giustificato motivo, è escluso dalla selezione per non aver completato la relativa procedura”.

Ogni candidato dovrà, inoltre, avere con sé un documento di riconoscimento.

TUTTI I COLLOQUI SI SVOLGERANNO IN PRESENZA, rispettando tutte le disposizioni e le norme igieniche di sicurezza legate all’emergenza COVID-19

I CANDIDATI SI DOVRANNO PRESENTARE NELLE SEDI, OBBLIGATORIAMENTE MUNITI DI MASCHERINA

Per eventuali richieste di informazioni aggiuntive o di supporto telefonare al numero 333.36.73.886 – 075.894.28.09 Matteo Settembre.

 

Piano operativo per la selezione dei candidati relativa al bando di servizio civile universale del 21 Dicembre 2020

CARITAS ORVIETO – TODI

30 Marzo 2021 – Todi

ACCESSO ALLA SEDE

I candidati che non hanno fatto richiesta di colloquio in modalità online, così come previsto dalla Circolare del 12 Marzo 2021, dovranno presentarsi nel luogo, nel giorno e nell’ora indicati nella pubblicazione del calendario delle selezioni nel sito della Caritas. L’accesso avverrà singolarmente seguendo l’apposita segnaletica.

I candidati dovranno indossare obbligatoriamente, dal momento dell’accesso alla sede di svolgimento delle selezioni sino all’uscita, la mascherina di protezione delle vie respiratorie che il candidato dovrà procurarsi autonomamente.

All’ingresso i candidati verranno sottoposti alla misurazione, da parte del personale addetto, della temperatura e, se inferiore a 37.5°C, invitati ad igienizzarsi le mani negli appositi dispenser messi a disposizione dalla Caritas. I candidati dovranno presentare un documento di riconoscimento per essere ammessi alle selezioni.

Inoltre, in ottemperanza alla Circolare del 24 febbraio recante “Indicazioni sulle modalità operative di svolgimento dei colloqui degli aspiranti operatori volontari del servizio civile universale” i candidati dovranno firmare un’apposita autodichiarazione (predisposta dall’ente), ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000, sotto la propria responsabilità e consapevole di quanto disposto dall’art. 76 dello stesso D.P.R. e delle conseguenze di natura penale in caso di dichiarazioni mendaci, dove si dichiara di:

  • Presentarsi da soli e senza alcun tipo di bagaglio.
  • Non presentarsi presso la sede delle selezioni se affetti da uno o più dei seguenti sintomi:
  1. Temperatura superiore a 37.5°C e brividi;
  2. Tosse di recente comparsa;
  3. Difficoltà respiratoria;
  4. Perdita improvvisa dell’olfatto o diminuzione dell’olfatto, perdita del gusto o alterazione del gusto;
  5. Mal di gola.
  • Non presentarsi presso la sede di svolgimento delle selezioni se sottoposti alla misura della quarantena o isolamento domiciliare fiduciario e/o al divieto di allontanamento dalla propria dimora/abitazione come misura di prevenzione della diffusione del contagio da COVID-19.

Il candidato che, al momento dell’ingresso nella sede delle selezioni, risultasse avere una temperatura superiore ai 37.5°C o altra sintomatologia riconducibile al Covid-19, sarà invitato a ritornare al proprio domicilio.

I candidati dovranno presentare all’atto dell’ingresso nella sede delle selezioni un referto relativo ad un test antigenico rapido o molecolare, effettuato tramite tampone oro/rino-faringeo presso una struttura pubblica o privata accreditata/autorizzata in data non antecedente a 48 ore dalla data di svolgimento delle prove. Tale referto sarà conservato agli atti.

Qualora il candidato non rispettasse una delle condizioni sopra previste, gli sarà inibito l’accesso alla sede delle selezioni.

SVOLGIMENTO DELLA PROVA

La prova sarà svolta in luogo ampio, areato e precedentemente igienizzato, con sedute distanziate almeno 5 metri tra un candidato e l’altro e tra questi e l’equipe di selezione. I candidati verranno fatti accomodare su sedie singole precedentemente igienizzate e verrà distribuita loro una penna precedentemente igienizzata che dovranno tenere ed utilizzare per tutto il tempo della prova.

Ai candidati verranno somministrati test e domande scritte che verranno riconsegnati all’equipe di selezione al termine della prova.

I flussi ed i percorsi di accesso e movimento nella sede di selezione verranno organizzati e regolamentati in modalità a senso unico, anche mediante apposita cartellonistica orizzontale e verticale di carattere prescrittivo, informativo e direzionale. I percorsi di entrata ed uscita saranno separati e correttamente identificati.

I servizi igienici saranno costantemente presidiati e costantemente puliti e sanificati. L’accesso dei candidati dovrà essere limitato dal personale addetto, al fine di evitare sovraffollamenti all’interno dei suddetti locali.

Dopo la riconsegna dei test, il candidato verrà fatto accomodare su una sedia precedentemente igienizzata per lo svolgimento del colloquio orale. Al termine della procedura selettiva si indicherà al candidato il percorso per l’uscita. La sede verrà pulita ed igienizzata soprattutto nelle superfici più toccate durante la prova e verrà fatto accomodare il candidato successivo.

 

 

La Caritas diocesana di Orvieto-Todi ha riaperto le iscrizioni al Servizio Civile per l’anno 2021.

Sono disponibili n° 4 posti: 3 presso la Caritas di Todi e 1 presso la Caritas di Orvieto.

Possono fare domanda i giovani in età compresa tra i 18 e i 28 anni (29 solo nel caso di coloro che avessero iniziato il servizio all’inizio dell’anno e poi sospeso a causa del Covid). La domanda può essere presentata solo online all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it. I candidati devono essere muniti di identità digitale per poter accedere alla piattaforma.
È possibile candidarsi fino alle ore 14.00 del 08/02/2021. I candidati riceveranno una comunicazione dell’avvenuta ricezione della domanda all’indirizzo email che indicheranno. Nel caso di errori nella compilazione della domanda, questa può essere eliminata per presentarne una nuova. Il sistema però bloccherà chi si candiderà per più progetti in quanto può essere presentata una sola domanda.
Tutti i progetti hanno durata complessiva di 12 mesi (non è ancora possibile indicare il periodo di avvio), con attività di 25 ore settimanali per 6 giorni a settimana. La minore opportunità della difficoltà economica prevede un Isee inferiore ai 10.000€ ed il numero minimo di volontari è obbligatorio.

Per poter partecipare al bando, occorre essere in possesso dei seguenti requisiti:
– cittadinanza italiana, oppure di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, oppure di un Paese extra Unione Europea, purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia;
– aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;
– non aver riportato condanne.

Non possono invece presentare domanda i giovani che:
– appartengano ai corpi militari e alle forze di polizia;
– abbiano interrotto il servizio civile nazionale o universale prima della scadenza prevista;
– intrattengano, all’atto della pubblicazione del bando, rapporti di lavoro/collaborazione retribuita a qualunque titolo con l’ente titolare del progetto, oppure abbiano avuto tali rapporti di durata superiore a 3 mesi nei 12 mesi precedenti la data di pubblicazione del bando; in tali fattispecie sono ricompresi anche gli stage retribuiti.

Si allega il bando mentre per ulteriori informazioni si potrà contattare: Marcello: 348 4934708; Matteo: 333 3673886;
Caritas Todi: 075 8942809.