Todi: 075 8942809 - Orvieto: 0763 393182 Todi: caritastodi@tiscali.it - Orvieto: caritas.orvietogmail.com

RAPPORTO REGIONALE SULLE POVERTA’ 2021

CARITAS DIOCESI ORVIETO – TODI

La Caritas di Todi

Sede di Todi: Via Cesia, 96 - 06059 TODI - PG Tel. 075.894.28.09 - Fax 075.894.28.09 - e-mail: caritastodi@tiscali.it
Continua...

La Caritas di Orvieto

Sede di Orvieto: Via Clementini, 4 - 05018 ORVIETO - TR Attualmente la sede è in ristrutturazione, ci trovate in Viale Primo Maggio, 73 (ex uffici ACI) Tel. 329 6154240 - 0763.393.182 E-mail:...
Continua...

La Diocesi Orvieto-Todi fu costituita il 30 settembre 1986 con il decreto Instantibus votis della Congregazione per i Vescovi che stabilì la plena unione delle diocesi di Todi e Orvieto e la nuova circoscrizione ecclesiastica.

Essa appartiene alla regione ecclesiastica Umbria e comprende 23 comuni ricadenti nelle province di Perugia e Terni, cui si aggiunge il comune di Bolsena nella provincia di Viterbo. I comuni di Deruta, Gualdo Cattaneo, Marsciano e Acquasparta ricadono nella diocesi solo per una parte del loro territorio.

Il territorio si estende su 1.200 km² ed è suddiviso in 92 parrocchie, raggruppate in 6 vicariati e 22 zone pastorali.

CARITAS GIOVANI

 

Il centro Caritas Todi, attraverso il sostegno del Liceo Jacopone e dell’Istituto Ciuffelli-Einaudi, promuove il progetto “Sotto lo stesso cielo”: un’iniziativa a scopo solidale, in vigilia delle feste pasquali, che mira ad aiutare le famiglie più bisognose del territorio

Da lunedì 4 aprile a martedì 12, i rappresentanti delle scuole tuderti posizioneranno, ognuno nella propria sede, degli scatoloni nei quali potranno essere donati da parte degli studenti i beni qui sotto citati:

• Uova di Pasqua;
• Torte e colombe pasquali;
• Scatolame (ossia generi alimentari conservati in scatola);
• Giocattoli nuovi;
• Altro materiale in buono stato.

Sarà possibile trovare un altro punto di raccolta presso la Caritas di Todi (Via Cesia O della Piana, 96)

Adesso tocca a te! Contribuisci anche tu, affinché tutti riescano a vivere una Pasqua nella tranquillità di un pasto e nella spensieratezza di una sorpresa nascosta

MOSTRA: “MIGRANTI, LA SFIDA DELL’INCONTRO”